AIDS, in 6 casi su 10 la malattia è diagnosticata tardivamente
01/12/2021

Cronaca

AIDS, in 6 casi su 10 la malattia è diagnosticata tardivamente

views
74

Nonostante siano passati 40 anni dalla scoperta dell’AIDS, in un’epoca in cui non vi erano cure, secondo i dati del Policlinico Gemelli di Roma esistono ancora 6 casi su 10 di malattia diagnosticati in ritardo.
Il presidente della Società Italia di Malattie Infettive e Tropicali, Claudio Mastroianni, ha spiegato che “con la pandemia c'è stato un minor ricorso ai test. Ma il dato che preoccupa è che purtroppo ancora oggi quasi il 60% delle persone scopre l'infezione da Hiv in fase tardiva, quindi è molto importante aumentare i test, avendo a disposizione anche in questa malattia farmaci estremamente potenti, tollerabili e che possono garantire uno stato di benessere e di salute alle persone colpite da infezione da HIV durante tutta la loro vita”.
L’aumento delle persone infette dal virus riguarda soprattutto le donne e alcuni “insospettabili”, dai professionisti agli studenti universitari. La fascia di età più interessata dal contagio è quella tra i 25 e i 29 anni. L'Aids è ancora una malattia potenzialmente mortale senza un adeguato trattamento.
L'obiettivo fissato dall’Oms, proprio in occasione della Giornata Mondiale per la lotta contro l’Aids, è terminare questa epidemia entro il 2030. 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store