Catania, muore disabile di 14 anni in casa. Indagata la madre
20/08/2021

Cronaca

Catania, muore disabile di 14 anni in casa. Indagata la madre


A Grammichele, in provincia di Catania, un adolescente disabile di 14 anni è stato trovato esanime dai carabinieri nella sua abitazione, dopo essere stati avvisati dalla madre. La stessa madre è ora indagata per la morte del ragazzo.

Dai primi esami medico-legali, infatti, sul corpo del giovane ci sarebbero le tracce evidenti di una prolungata esposizione al sole, cosa incompatibile con il ritrovamento del corpo all’interno della casa. La morte dunque risalirebbe a circa 36 ore prima.

Attualmente la donna è accusata di abbandono di minore o incapace. Secondo una prima ricostruzione, la madre, che aveva la custodia esclusiva del ragazzo in quanto il padre è deceduto, ha lasciato il figlio, affetto da tetraparesi spastica e ritardo mentale grave, esposto al sole per molte ore, fino a provocarne la morte.

La madre poi, per cercare di nascondere l'accaduto, ha tenuto il cadavere del figlio in casa con i climatizzatori accesi al massimo, nel tentativo di rallentare la decomposizione.

Oltretutto, all'arrivo dei carabinieri avrebbe anche tentato di fuggire. La donna in passato era già stata denunciata per abbandono di minore, sempre a danno del figlio. Attualmente si trova nel carcere di Catania. 

 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store