Coldiretti, il mercato del falso cibo Made in Italy all’estero vale oltre 100 miliardi
23/10/2021

Cronaca

Coldiretti, il mercato del falso cibo Made in Italy all’estero vale oltre 100 miliardi

views
58

Secondo Coldiretti, il mercato dei prodotti alimentari Made in Italy più imitati all'estero ha superato i 100 miliardi di euro, ossia circa il doppio del valore delle esportazioni del food italiano all’estero.

Utilizzando il cosiddetto ‘italian sounding’, e cioè l'uso di parole, simboli o colori che evocano il nostro Paese, vengono commercializzati prodotti agroalimentari non Made in Italy completamente falsi, che non hanno cioè alcun legame produttivo con l’Italia.

Sempre secondo Coldiretti, con la lotta al falso si potrebbero creare circa 300mila posti di lavoro.

Il prodotto più imitato in assoluto è la mozzarella, a seguire il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, insieme agli altri formaggi nostrani come il Provolone e il Pecorino Romano. Numerose le imitazioni anche del salame, della Mortadella e dei sughi come quello di pomodoro San Marzano. Ad essere falsificati anche i vini, a partire da quello maggiormente esportato all’estero, il Prosecco, al quale segue il Chianti. Infine, è oggetto di imitazione anche il tradizionale pesto alla genovese, venduto con il nome più comune di pesto di basilico.

 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store