'Fuga' del virus da Wuhan, Fauci: "La Cina fornisca le cartelle cliniche"
04/06/2021

Cronaca

'Fuga' del virus da Wuhan, Fauci: "La Cina fornisca le cartelle cliniche"


Sulla presunta "fuga" del coronavirus dal laboratorio di Wuhan nel 2019, si è espresso il virologo statunitense di fama internazionale Anthony Fauci. In particolare, lo scienziato ha chiesto alla Cina di fornire le cartelle cliniche dei tre dipendenti del Wuhan Institute of Virology che si sono ammalati, per poterle analizzare e capire di cosa si siano effettivamente ammalati.  

Occorre capire se i tre ricercatori in questione siano stati davvero dei vettori per il virus. Anche se, secondo l'infettivologo, il virus sarebbe stato trasemesso per la prima volta all'uomo dagli animali. 

"E' plausibile che l'origine del Sars-Cov-2 sia avvenuta in una caverna e che abbia iniziato a diffondersi in modo naturale, oppure che sia passato attraverso il laboratorio. E' altamente improbabile la teoria secondo cui il Covid sia stato deliberatamente fatto scappare dal centro di ricerca per infettare la popolazione. L'idea che i cinesi abbiano messo a punto qualcosa di simile che potesse uccidere la loro popolazione e altre è davvero esagerata" - ha affermato Fauci.

D'altra parte la Cina, in una dichiarazione dello scorso 23 marzo ha precisato che "al 30 dicembre 2019 il laboratorio di Wuhan non era stato esposto al nuovo coronavirus". In merito alla richiesta di Fauci di poter analizzare le cartelle cliniche dei tre scienziati, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Weng Wenbin, ha dichiarato: "Speriamo che gli Usa adottino un atteggiamento scientifico e cooperativo come quello della Cina, invitando gli esperti dell'Oms a svolgere le ricerche sulla tracciabilità del virus".
  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store