G7: i leader chiedono all'Oms una nuova indagine sulle origini del coronavirus
10/06/2021

Cronaca

G7: i leader chiedono all'Oms una nuova indagine sulle origini del coronavirus


Il prossimo venerdì i leader del G7 si riuniranno in Cornovaglia, dove chiederanno all'Organizzazione mondiale della sanità una nuova indagine per capire bene le origini della pandemia da coronavirus.

Una richiesta, in realtà, che parte dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il quale ha ancora molti dubbi sulla possibile figa del virus dal laboratorio di Wuhan. Dubbi che la Cina non aiuta di certo a chiarire. 

Inoltre, il G7 promette di impegnarsi a distribuire in tutto il mondo un miliardo di dosi di vaccino anti-Covid entro il 2022. 

Oltre alle tematiche strettamente legate al coronavirus, nella prossima riunione il G7 affronterà anche altre questioni. Tra queste il lavoro forzato nelle catene di approvigionamento globali, il maltrattamento dei musulmani uiguri in Cina, e i crimini informatici compiuti dalla Russia. 

Sulle questioni, la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen: "Cina e Russia sono fonti di particolare preoccupazione. Il G7 è unito e determinato a proteggere e promuovere i nostri valori e rafforzare il multilateralismo".
  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store