Migranti, nuova strage nel Mediterraneo. Almeno 43 i morti
03/07/2021

Cronaca

Migranti, nuova strage nel Mediterraneo. Almeno 43 i morti


Sono almeno 43 i morti annegati nel naufragio al largo della Tunisia, mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo per lasciare la Libia e raggiungere l'Italia. Altri 84 sono stati salvati. L'imbarcazione su cui viaggiavano era partita da Zuwara, sulla costa libica nord-occidentale, e a bordo aveva persone provenienti da Egitto, Sudan, Eritrea e Bangladesh. 

Altri 14 cadaveri, invece, sono stati ritrovati sulla spiaggia di Zawia in Libia, secondo quanto segnalato dalla portavoce dell'Oim Safa Msehli su Twitter: "Finora sono stati recuperati i corpi di 14 persone, tra cui un bambino e una donna. Un triste monito per ricordare che molte persone annegato nel Mediterraneo in naufragi invisibili, in assenza di un'efficace e responsabile ricerca e soccorso di Stato". 

Intanto è stato disposto un fermo per la nave GeoBarents di Medici senza frontiere, bloccata nel porto di Augusta dalle autorità italiane sulla base di deficienze riscontrate in seguito a un'ispezione.

Nei primi sei mesi dell'anno, ricorda ancora Msf, 721 persone hanno perso la vita in mare. "Faremo tutto il possibile per tornare nel Mediterraneo a salvare vite" - dichiara. 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store