Morte di Maradona: arrivati i risultati della perizia medica
28/04/2021

Sport

Morte di Maradona: arrivati i risultati della perizia medica


Dalla morte del più grande campione di calcio mai esistito, avvenuta lo scorso 25 novembre, molti sono stati i dubbi e le indiscrezioni emerse attorno alla vicenda.

Non si hanno ancora notizie certe su quali siano state le cause del decesso. Le indagini sono ancora in corso.

Le forze dell'ordine argentine stanno procedendo con le verifiche necessarie. I principali indiziati per lo strano caso della morte del Pibe de Oro sono il suo medico di fiducia, il dr. Luque, e la psichiatra Agustina Cosachov. La posizione dei due professionisti pare sia compromessa dal potenziale coinvolgimento nella morte di Maradona. I due rischiano infatti l'accusa di omicidio colposo.

Dalla perizia medica richiesta dai giudici è emerso che la morte del campione si poteva evitare. Il dottor Luque, infatti, aveva annotato nella cartella clinica una anomalia riguardante lo strano gonfiore agli occhi del campione, tre giorni prima del decesso. Anomalia che è stata ignorata, anziché allertare il personale medico. Il sintomo segnalato, infatti, era provocato dalla ritenzione idrica causta dalla grave insufficienza cardiaca del paziente.

Ignorare questo sintomo avrebbe dunque determinato la morte di Diego Armando Maradona. 

Dalla perizia è emerso anche che, oltre alla negligenza dei medici che se ne occupavano, Maradona avrebbe ricevuto cure inadeguate dopo l'intervento alla testa. Nella casa dove era stato portato dopo l'operazione, infatti, mancavano le attrezzature necessarie ad una eventuale rianimazione o emergenza. Inoltre, gli era stato prescritto dalla sua psichiatra un antidepressivo fortemente controindicato nei pazienti con problemi cardiaci.
  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store