Napoli, iniettano il vaccino sbagliato a una donna. Intervenuti i carabinieri
22/05/2021

Cronaca

Napoli, iniettano il vaccino sbagliato a una donna. Intervenuti i carabinieri


Nell'hub vaccinale di Moscarella, a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli, a una donna è stata somministrata la seconda dose di vaccino Pfizer, ma in realtà avrebbe dovuto ricevere AstraZeneca come la prima dose. 

Una volta scoperto l'errore, nel presidio è scoppiato il caos. I medici non sono riusciti a mantenere il controllo della situazione e la donna ha chiesto l'intervento dei carabinieri per denunciare quanto accaduto. 

La paziente è stata immediatamente messa sotto sorveglianza della "Farmacovigilanza".
Tuttavia, come ha spiegato il direttore sanitario dell'Asl Napoli 3, entrambe le dosi di vaccino creano immunità, quindi non c'è il rischio che si verifichino effetti nocivi sulla donna.
In Inghilterra e in America è già capitato che avvenisse uno scambio di sieri e in nessun caso ci sono stati effetti collaterali dannosi. 

Inoltre, uno studio del Carlos III Health Institute di Madrid ha dimostrato che, nelle persone di età inferiore ai 60 anni, somministrare una prima dose di AstraZeneca e una seconda di Pfizer è sicuro e la risposta immunitaria è addirittura maggiore.
La presenza di anticorpi con questo "mix" vaccinale, infatti, aumenta di ben sette volte.
  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store