Nuovo rapporto Iss: con i vaccini il rischio di decessi si riduce del 95%
07/06/2021

Cronaca

Nuovo rapporto Iss: con i vaccini il rischio di decessi si riduce del 95%


Secondo il nuovo rapporto fornito dall'Istituto superiore di sanità, dopo la vaccinazione anti-Covid il rischio di morire si riduce del 95%, la riduzione del contagio dell'80% e il rischio di ricovero in terapia intensiva del 90%. 

L'indagine è stata condotta su un campione di 14 milioni di persone vaccinate con almeno una dose, in un periodo di tempo compreso tra i 105 e i 112 giorni dalla prima somministrazione.

In particolare "il rischio di infezione da SarsCoV2, ricovero, ammissione in terapia intensiva e decesso diminuiscono rapidamente dopo le prime due settimane e fino a circa 35 giorni dopo la somministrazione della prima dose". 

Trascorsi i 35 giorni, poi, "si osserva una stabilizzazione di questa riduzione, che è di circa l'80% per il rischio di diagnosi, il 90% per il rischio di ricovero e di ammissione in terapia intensiva e il 95% per il rischio di decesso. 

Gli effetti osservati, inoltre, non differiscono per genere o fasce di età.

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store