Omicidio Saman, il fratello nega la responsabilità dei genitori
29/08/2021

Cronaca

Omicidio Saman, il fratello nega la responsabilità dei genitori


Durante il suo interrogatorio, il fratello di Saman Abbas, la diciottenne pakistana sparita da Novellara il 30 aprile scorso, ha negato la responsabilità dei genitori nella morte della ragazza. Il giovane, infatti, ha dichiarato che ideazione ed esecuzione dell'omicidio vadano attribuite allo zio Danish, a sua volta aiutato da due cugini, che non sono quelli già indagati per il delitto.

Tuttavia, in una delle telefonate con il fidanzato, Saman lo aveva messo in guardia sulla pericolosità del padre Shabbar, che sarebbe collegato alla mafia pakistana e responsabile dell'uccisione di diverse persone, sia in Italia che in Pakistan. “Ho molta paura perché è una persona pericolosa e ho paura anche per i miei genitori che sono in Pakistan”, aveva affermato il ragazzo, durante il suo interrogatorio, riferendo anche le minacce subite dai suoi parenti in patria a causa della sua relazione con Saman.

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store