strage di Utoya, dopo 10 anni Breivik non si mostra pentito
22/07/2021

Cronaca

strage di Utoya, dopo 10 anni Breivik non si mostra pentito

views
59

Anders Behring Breivik, il 22 luglio del 2011 massacrò a sangue freddo con armi automatiche 69 studenti in un campo estivo all'isola di Utoya, in Norvegia, e altre otto persone a Oslo.

All’epoca dei fatti Breivik, che ora ha 42 anni, venne dichiarato sano di mente e quindi pienamente responsabile delle stragi. Fu condannato a 21 anni, il massimo della pena in Norvegia.

Il killer non si è mai pentito della mostruosità compiuta, né ha mostrato l’intenzione di farlo. Nel 2017, durante un’udienza alla quale Breivik si presentò facendo platealmente il saluto romano, il Pm dichiarò: "Non ha avuto esaurimenti nervosi, non ha espresso alcun rimorso, è orgoglioso di quello che ha fatto. Semmai, stando a quanto abbiamo rilevato, è ancora più convinto delle sue posizioni di estrema destra”.

Attualmente l’uomo è detenuto in isolamento nel carcere di massima sicurezza di Skien, ma vive in tre celle da dieci metri quadri l'una con vista sulla campagna. Dispone di Tv, lettore dvd, Playstation, PC (senza accesso a Internet) e palestra. Forse a causa del suo disturbo narcisistico della personalità, ha deciso di cambiare il suo nome in Fjotulf Hansen.

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store