Variante Delta, alcune Regioni rischiano di nuovo la zona gialla
12/07/2021

Cronaca

Variante Delta, alcune Regioni rischiano di nuovo la zona gialla


Alcune Regioni italiane potrebbero tornare in zona gialla a causa dell'aumento dei contagi per la variante Delta.

Per il momento il nostro Paese resta in zona bianca, ma il rischio di fare un passo indietro è molto alto.

Tuttavia, il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha spiegato che il passaggio dal bianco al giallo non sarà immediato, in quanto il numero dei contagi è ancora basso. 

I dati di alcune Regioni, però, iniziano a peggiorare. Secondo i dati dell'ultimo monitoraggio dell'Iss, 8 Regioni sono tornate ad avere una classificazione complessiva di rischio moderata: Abruzzo, Campania, Marche, Bolzano, Trento, Sardegna, Sicilia e Veneto.

Per stabilire se un territorio permane in zona bianca o diventa zona gialla bisogna tenere conto dell’incidenza dei casi settimanali. Se si superano i 50 contagi ogni 100mila abitanti si passa in zona gialla.

I valori più alti registrati nell'ultima settimana sono quelli di Sicilia (18,2), Marche (15,9), Campania (15,7) e Abruzzo (15,5).

Le altre Regioni, invece, si mantengono sotto i 15 casi.

Le Regioni in cui l'aumento dei casi è più marcato sono: Campania, Marche, Sardegna, Toscana e Veneto.

Tenendo conto della campagna vaccinale in corso, molte Regioni hanno chiesto una maggiore flessibilità sulla valutazione dei parametri per il passaggio dalla zona bianca a gialla.

Al contrario, però, il governo sembra voglia adottare criteri ancor più severi sul numero di tamponi da eseguire ogni settimana per rimanere in zona bianca.

Per ora il ministero della Salute assicura che non sono previste riunioni per decidere ufficialmente un cambio dei parametri. 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store