Veneto, Zaia: "Stop ai tamponi gratis, solo una scusa per non vaccinarsi"
10/08/2021

Cronaca

Veneto, Zaia: "Stop ai tamponi gratis, solo una scusa per non vaccinarsi"


Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha messo fine all'accesso diretto e libero ai tamponi, spiegando che questa possibilità era ormai diventata “l'occasione per uscire senza bisogno di vaccinazione. Risultato, un assalto alla diligenza e ondate senza senso”.

Da martedì dunque in Veneto, chiunque vorrà fare un tampone dovrà pagare.

Tuttavia, Zaia ha difeso comunque la misura adottata, spiegando che le cose sono cambiate in seguito all’introduzione del green pass: “In due mesi abbiamo superato il milione di tamponi. Chiunque poteva presentarsi quando e dove voleva, e siamo stati l'unica regione che lo ha fatto”. Poi, dopo la certificazione verde obbligatoria “il tampone è diventato l'occasione per uscire senza bisogno di vaccinazione. C'è stato l'assalto alla diligenza”. 

Ha poi continuato dicendo: “La scelta fatta dalla stragrande maggioranza dei veneti (cioè il vaccino – ndr) si è tradotta in un argine per la comunità. Se non avessimo il popolo dei vaccinati, oggi non avremmo gli ospedali semivuoti”. 

  • Inviaci un messaggio tramite Whatsapp
  • Scarica l'App Radio Amore Google Play Store Apple Store